logo su18 Pescara - La notte dei ricercatori 2022 

 LOCANDINA NOTTE RICERCATORI 2022

NOTTE EUROPEA DEI RICERCATORI

30 SETTEMBRE 2022

Dopo il grande successo ottenuto lo scorso anno , anche quest’anno l’Università degli studi “Gabriele D’Annunzio” organizza “La notte europea dei ricercatori” . Il tema centrale di questa edizione è “Il sapere che include”, e  richiama alla responsabilità attiva e all’importanza del ruolo che ciascuno di noi riveste nel quotidiano. Venerdì 30 settembre ,nel campus universitario di Chieti, dal primo pomeriggio a notte inoltrata, si susseguiranno gli appuntamenti previsti .L’obiettivo della manifestazione è creare e favorire occasioni di incontro tra ricercatori e cittadini, per diffondere la cultura scientifica e la conoscenza delle professioni della ricerca in un contesto informale e stimolante.

 

Il Campus  di Chieti ospiterà una serie di eventi preziosi .Da numerosi incontri con personaggi del mondo della scienza e della ricerca di fama internazionale a momenti di approfondimento coordinati dall’Università d’Annunzio e dedicati a vari campi del sapere , il calendario  è come sempre ricco e articolato.

Anche quest’anno l’Associazione Scienza Under 18 Pescara per l’Abruzzo sarà presente con

Uno Spazio espositivo interattivo di Su18 in cui

  • verranno presentati al pubblico una raccolta di manufatti realizzati nelle scuole(cantieri della scienza) dove i protagonisti assoluti saranno studentesse e studenti, attivi e sapienti fin dall’età scolare nel dibattito sui temi della scienza e della tecnologia, che tanta influenza hanno sulla vita di tutti i giorni, creando la premessa per una cittadinanza attiva e orientata all’innovazione come richiede la società del terzo millennio e stabilendo contemporaneamente una condizione per contenere la dispersione scolastica e l’abbandono ( Alto valore inclusivo della scienza)
  • Un intervento formativo a sottolineare che l’immagine, fissa o in movimento, è uno strumento formidabile per favorire l’apprendimento, lo sviluppo di competenze e di pensiero critico, in particolare quando i ragazzi in formazione sono gli autori dell’immagine stessa.

 “Immagini di scienza nella scuola. Scatti di scienza, dal progetto didattico allo scrigno di saperi della scuola” a cura di Antonella Testa -Università degli Studi di Milano, Carla Antonioli- Su18 Pescara per l'Abruzzo .

  • Nello spazio Su18 Pescara sarà presente una “scatola” per la raccolta e riciclo dei cellulari usati, attività portata avanti da Jane Goodall Institute Italia con la quale Su18 collabora .

 La presenza di Su18 sottolinea l’importanza del lavorare «in verticale», fino all’università: non si può più procedere “per sommatoria” accatastando l’uno sull’altro, in modo casuale e senza un disegno preciso e un progetto coerente, “pezzi” di formazione diversi. Occorre invece procedere con una politica sottile di intersezione, di incastro, organizzando e mettendo in pratica processi formativi basati sul confronto tra prospettive diverse e sperimentando, anche nell’ambito di questi processi, strategie di interazione complesse, quindi …..dai banchi di scuola ai laboratori di ricerca.

 

Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie