Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie

attori del saperescienza under 18Scienza e Teatro 2015

Con il seminario di settembre 2015 abbiamo ripreso il nostro percorso di ricerca, che parte dall’ipotesi che il teatro possa essere un contesto per l’educazione scientifica.

Teniamo presente che questa è un’ipotesi e non un dogma; abbiamo però elementi di valutazione che ci vengono da una riflessione critica sull’esperienza fatta fin qui.

Questo ci aiuta a individuare la direzione in cui proseguire con il nostro progetto che viene rinominato significativamente Scienza & Teatro a Scuola.

Per chi fosse interessato, Su18 ha pubblicato il libro “Attori del sapere” con maggiori informazioni. Potete trovarlo qui

 PROPOSTA ai docenti:

1) curare la modalità laboratoriale nell’educazione scientifica a scuola (con valenze educative al di là del contesto teatrale)
2) fare in modo (e questo è lo specifico di Scienza under 18) che gli studenti assumano un ruolo comunicativo che si realizza nella progettazione e nella gestione di exhibit; ciò richiede da parte loro una competenza relativa al contenuto scientifico e una certa capacità di ‘teatralizzare’ il rapporto con il pubblico
3) ricavare dall’esperienza del laboratorio e della ricerca elementi di conoscenza scientifica (compresa la dimensione epistemologica e storica) che si prestino a diventare oggetto di un processo teatrale
4) realizzare con la classe un percorso di produzione teatrale in forme adeguate alle condizioni offerte dalla scuola (quindi anche teatro ‘povero’, ‘sketch’, ‘cabaret’, ‘teatro di strada’ ecc.)
5) exhibit e/o performance teatrale delle classi alla manifestazione di Scienza under 18.

 

DIMENSIONE ORGANIZZATIVA del progetto

prevede quattro incontri di accompagnamento e valutazione del lavoro che si svolgerà nelle classi:

  • Prima riunione del gruppo (mercoledì 4 novembre):
    – Su18 propone alcuni esempi di laboratorio con gli insegnanti nel ruolo di utenti
    – si rielabora criticamente l’esperienza fatta di co-costruzione di conoscenza
    – si mettono in comune e si discutono idee di laboratorio da realizzare nelle rispettive scuole
    – si individuano modalità di documentazione ed elementi di valutazione attraverso i quali si potranno confrontare le esperienze
    – a scuola con la classe si realizzano i laboratori (fase 1 della PROPOSTA)
    – eventuale (su richiesta) intervento a scuola di esperti di Su18
    – messa in rete di documentazione delle esperienze.
  • Seconda riunione del gruppo (lunedì 11 gennaio):
    – si confrontano le esperienze sul laboratorio
    – si valutano le esperienze secondo i parametri concordati
    – Su18 propone un esempio di exhibit agli insegnanti
    – si rielabora l’esperienza con particolare attenzione agli elementi comunicativi (linguaggio scientifico, interazione, corpo e spazio…)
    – si ricavano indicazioni su come realizzare exhibit con le classi
    – a scuola con la classe si realizzano gli exhibit (fase 2) che potranno essere presentati alla manifestazione di Su18
    – eventuale (su richiesta) intervento a scuola di esperti di Su18
    – messa in rete di documentazione delle esperienze.
  • Terza riunione del gruppo (inizio marzo):
    – si confrontano e si valutano le esperienze sull’exhibit
    – si individuano nelle esperienze di conoscenza scientifica sviluppate nelle classi, e in particolare nel laboratorio e nell’exhibit, gli elementi  che hanno una valenza teatrale
    – A scuola si coinvolge la classe nella messa a fuoco degli elementi di conoscenza scientifica ‘teatralizzabili’ (fase 3) e a partire da essi si costruisce una performance (fase 4)
    – eventuale (su richiesta) intervento a scuola di esperti di Su18
    performance delle classi (manifestazione Su18, scuola, …)
    – messa in rete di documentazione delle esperienze.
  • Quarta riunione del gruppo (giugno):
    – si confrontano e si valutano le esperienze sul percorso teatrale
    – si fa un bilancio del progetto.

Condizioni

  • La partecipazione al progetto e la possibilità di usufruire delle consulenze da parte di Su18 sono condizionate alla sottoscrizione di un ‘contratto’ da parte dell’istituzione scolastica, in cui al sostegno fornito da Su18 corrisponde l’impegno degli insegnanti alla produzione delle performance e alla partecipazione delle classi alla Manifestazione di Su18 2016.
  • È da prevedere che gli incontri di gruppo si svolgano presso le scuole che partecipano al progetto o comunque in una sede facilmente raggiungibile.

Abbiamo appreso in questi giorni che, purtroppo, il nostro finanziatore storico -la Fondazione Tronchetti Provera- molto probabilmente non ci sovvenzionerà più e quindi, per partecipare alle nostre proposte, chiederemo almeno l’iscrizione all’associazione o un piccolo contributo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (S_T guidelines.pdf)linee guida inglese670 kB
Scarica questo file (S_T linee guida.pdf)linee guida sintesi italiano68 kB