Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie

Su18 propone agli insegnanti un difficile traguardo: mettere gli studenti in grado di partecipare ad una manifestazione dove si tratta di comunicare il sapere scientifico messo insieme a scuola, in un contesto non scolastico, quindi aperto alle osservazioni e obiezioni di chi sa meno, come i visitatori più giovani, ma anche di più, come i visitatori esperti. Bisogna saper spiegare, ma anche ricostruire e riesaminare un percorso, essere abituati a discutere e a vagliare le argomentazioni.

Queste competenze si acquisiscono solo esercitandole quindi, per ottenerle, la scuola non può ridursi a lezione-studio-interrogazione, ma deve allestire situazioni che le sollecitino. Su questo lavora Su18 quando si rivolge agli insegnanti proponendo loro di costruire insieme stimolanti ambienti di apprendimento.

Si tratta di una formazione TRA insegnanti invitati a FARE in prima persona ciò che proporranno ai loro allievi (l’exhibit, piuttosto che il teatro, piuttosto che gli scatti di scienza) in modo da saggiarne le difficoltà, provare la soddisfazione dei risultati, riflettere sui percorsi possibili, sui guadagni e gli svantaggi, in termini di conoscenze e atteggiamenti, che si possono ottenere mettendo in campo le occasioni giuste.

Si tratta di una formazione continua che si ispira al modello delle comunità di pratica formate da persone che condividono l’interesse o la passione per quello che fanno e imparano a farlo meglio attraverso una costante interazione (E. Wenger)

 

La qualità dell'educazione scientifica

Alcune osservazioni sugli exhibit di Su18

Come abbiamo più volte affermato, le manifestazioni Su18 rappresentano dei formidabili osservatorii rispetto alla didattica delle scienze, per cui pongo alla comunità di Su18 la seguente domanda.

Visto che la sezione delle manifestazioni Su18 in cui vengono presentati i progetti sperimentali prende il nome di exhibit, siamo sicuri chei Progetti presentati in questa sezione appartengano davvero alla categoria degli exhibit?

Le riflessioni nell'articolo

 

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (Alcune osservazioni sugli exhibit di Su18.doc)Alcune osservazioni sugli exhibit di Su1873 kB

La qualità dell'educazione scientifica

L'errore dal punto di vista di un formatore di Su18

Come da accordi all'assemblea di Bologna pubblichiamo un'altra riflessione sulla qualità del nostro lavoro, questa volta proposta da Marcello Sala, di Su18 Milano. 
Ricordiamo che queste riflessioni potrebbero essere preziose in quanto in merito alla qualità della comunicazione pubblica della scienza e della didattica relativa c'è pochissimo di pubblicato.

 

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (Appunti sull'errore dal punto di vista di un formatore su18.pdf)L'ERRORE DAL PUNTO DI VISTA DI UN FORMATORE DI Scienza under18129 kB

La qualità dell'educazione scientifica

Dal coordinatore nazionale Pietro Danise

Facendo seguito al mio primo contributo sulla qualità, vi invio i due contributi di Francesco Cigada che erano stati pubblicati su scienza under 18, istruzioni per l'uso che abbiamo pubblicato nel lontano 2003.

I testi, nonostante, appunto, siano vecchi di 10 anni possono ancora fornire qualche spunto interessante. Grazie a Francesco che ha precorso i tempi.

 

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (Su18_CostruireExhibit.pdf)Costruire gli exhibit332 kB
Scarica questo file (Su18_ComunicareExhibit.pdf)La comunicazione negli exhibit234 kB

La qualità dell'educazione scientifica

Esperienze e riflessioni in merito ai dispositivi didattici di Su18

L'assemblea nazionale (Bologna, 25 agosto 2013) ha deciso di aprire una riflessione pubblica sulla qualità delle manifestazioni di Su18, affidandone la gestione al coordinatore scientifico Pietro Danise.
Qui allegata una sua prima riflessione in merito agli exhibit degli studenti.
Chiunque -docente, studente, ricercatore, genitore...- voglia dare un suo contributo sulla qualità (exhibit, convegno degli studenti, giornalismo scientifico... , aspetti organizzativi o altro) in termini di esperienze o di riflessioni, può spedirlo al seguente indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .
Tutti i contributi saranno presi in considerazione e comunque alla fine dell'anno scolastico verranno tirate le fila di questo lavoro.

La Formazione di Scienza under 18

Milano - Teatro Scienza Academy

Sono aperte le iscrizioni al secondo corso di Teatro Scienza Academy rivolto a tutti i docenti di ogni ordine e grado. Il corso sarà presentato il 28 settembre 2013 al Piccolo Teatro di Milano (Spazio Eurolab), dalle ore 10,30 alle ore 12. 
Possono iscriversi al corso sia i docenti che hanno partecipato al primo corso che docenti nuovi.
Il corso inizierà a ottobre 2013 e si articolerà su 8-10 lezioni che si svolgono il pomeriggio tardi (dalle 17) con frequenza mensile (da definire).
Il corso è gratuito e prevede, in alcuni casi, anche il supporto in classe di esperti del Piccolo Teatro e di Su18.

La Formazione di Scienza under 18

Monza Brianza - Bando selezione formatore
Pubblicazione degli esiti


Si comunica che ha partecipato al bando e risponde ai requisiti richiesti ForMATH Project, gruppo di docenti esperti in didattica della matematica, al quale sarà affidato lo svolgimento del corso di formazione oggetto del bando.